Viaggio attraverso le diversità dello sviluppo

L’attuale modello di sviluppo tende ad uniformare le differenze sia a livello culturale che ambientale.
Mancano lo spazio e il tempo per narrarsi, per conoscersi, per “parteciparsi” e in un simile contesto nascono e si rafforzano facilmente paure e pregiudizi. Obbiettivo del percorso è riconoscere e valorizzare l’alterità facendo esperienza della sua storia, imparando ad ascoltare, a comunicare e a trasformare le differenze da motivo di conflitto in arricchimento.
La preparazione all’ascolto. Si cercherà di rendere patrimonio collettivo gli elementi che ci identificano come singolarità, alla ricerca di elementi di contatto e di differenza. L’incontro con l’altro ha bisogno di una preparazione: lo svuotamento da sè delle paure e dei pregiudizi nei confronti di chi è diverso sarà il primo passo verso il tentativo di stabilire rapporti fondati sulla reciprocità.
L’ascolto. Attraverso l’ascolto e lo scambio di esperienze, racconti, emozioni, con un mediatore culturale, l’altro si configurerà come un specchio, come valore che ci permetterà di scoprire e di ridefinire la nostra identità, dilatandola in orizzonti di senso più ampi.
Il ricordo e la sua rappresentazione. L’incontro con l’alterità rischia di essere un’episodica interruzione della quotidianità se non è seguito da un processo di rielaborazione atto a sviluppare cambiamenti. Fare memoria dell’esperienza vissuta è un’operazione che ci aiuta a ripercorrere la nostra idenità con occhi nuovi e, al contempo, di vivere le nostre relazioni con l’altro con una maggiore ricchezza interiore. La presenza di una persona appartenente a una cultura diversa favorisce, in particolare, la relativizzazione della propria cultura e, al tempo stesso, stimola la curiosità, spesso frenata da paure e pregiudizi.
DURATA 6 incontri di due ore
DESTINATARI Studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado
STRUMENTI Giochi di ruolo e di simulazione, giochi cooperativi, testi di autori e autrici del sud del mondo, materiale fotografico, attività manuali, creative e musicali di differenti culture.