Interdipendenze tra nord e sud del mondo

Voi parlate sempre di un mondo migliore, mentre costruite bombe sempre più potenti per distruggere questo mondo che ora avete.
Tatanga Mani (nativo d’America)
È un dato di fatto che l’interdipendenza tra varie aree geografiche e culturali sia uno dei fattori più significativi del nostro tempo. Gli squilibri fra paesi del nord del mondo e paesi del sud non ci permettono un’applicazione acritica del termine. Troppo spesso le interdipendenze determinano rapporti di squilibrio economico, ambientale e sociale fra le parti in questione.
Per questo ci sembra importante analizzare tali interdipendenze, al fine di ricercare possibili alternative all’attuale sistema di sviluppo in vista di una sua “sostenibilità” da parte del Pianeta e dei suoi abitanti.
Gli obbiettivi del percorso sono:
– analizzare i rapporti di interdipendenza tra il nord e il sud del mondo
– problematizzare intorno ai fattori che condizionano il triangolo produzione-distribuzione-consumo delle risorse alimentare mondiali
– sottolineare le strette interazioni che sussistono tra i paesi del sud del mondo e i paesi industrializzati riguardo alle problematiche dell’inquinamento e dello sfruttamento intensivo delle risorse
– prendere consapevolezza delle possibilità di impegno concreto in una dimensione locale.
La presenza di un mediatore immigrato in uno o due incontri arricchirà il confronto e il dibattito, aggiungendo differenti possibilità di lettura delle questioni in esame.
DURATA 8 incontri di cui 6 della durata di due ore e 2 della durata di tre ore
DESTINATARI Studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo grado
STRUMENTI Giochi di simulazione e di ruolo, giochi cooperativi, lavori di gruppo, visione di diapositive e video.